Dicono di noi

Articoli, Speciali e News Endosphères

Microvibrazione Compressiva: la soluzione definitiva per rughe e cellulite – Viversani/giugno 2017

Viversani e Belli dedica un bellissimo articolo all’Endosphères Therapy, metodica a Microvibrazione Compressiva per il trattamento corpo e viso.

La Microvibrazione Compressiva è la tecnica 2 in 1 che permette di eliminare i cuscinetti e i segni del tempo, regalando un profondo relax.

Se, davanti a un ipotetico genio della lampada, le donne potessero esprimere un solo desiderio estetico, si troverebbero di fronte al dilemma: snellire la slhouette o cancelare le rughe?

Oggi non è più necessario scegliere. Esiste una tecnica, capace di agire non solo sul doppio fronte antietà e anticellulite, ma anche di regalare momenti di prezioso relax. Il segreto dell’Endosphères Therapy? E’ racchiuso nelle 55 sfere di silicone che esercitano la Microvibrazione Compressiva, ovvero pressioni più vibrazioni programmate per attivare il microcircolo, disgregare i cuscinetti adiposi, drenare, decontrarrre i muscoli e aumentare la produzione di endorfine, le sostanze del benessere.

Parole d’ordine: compressione e vibrazione.

L’Endosphères Therapy, ultima frontiera del cosiddetto body shaping ha alle spalle sette anni di studi e tre anni di osservazioni cliniche in varie università e centri medici. Una decade che ha permesso di ribaltare il concetto di “aspirazione-trazione” dei tessuti, proprio delle tecniche anticellulite classiche, con quello di “compressione e vibrazione” della nuova metodica, che manda definitivamente in soffitta il detto “se bella vuoi apparire un pò di male devi soffrire”.

Il meccanismo d’azione.

Non dolorosa e non invasiva, “la Microvibrazione Compressiva si trasmette al tessuto connettivo e ai muscoli attraverso un rullo composto da 55 microsfere rotanti di silicone anallergico, posizionate a nido d’ape”, spiega il professor Pier Antonio Bacci.

Quando il rullo viene passato sul corpo o sul viso, le microsfere ruotano sulla pelle, veicolando ai tessuti vibrazioni a una frequenza e velocità prestabilite da un protocollo. Le pressioni e le trazioni sono eseguite in modo che il contatto tra sfere e tessuti sia costante. Non solo: il sistema Sensor “sente” la resistenza opposta dai muscoli e dai tessuti e regola di conseguenza la forza della compressione. Il microtrauma prodotto dalle vibrazioni, infine, stimola i tessuti a produrre più collagene ed elastina, le sostanze che danno sostegno alla cute.

microvibrazione compressiva la soluzion per cellulite e rughe

Su Viversani un bellissimo articolo su Endosphères, la soluzione per rughe e cellulite

Sul corpo per tonificare e scogliere i rotolini

La cellulite chiama in causa i nemici giurati del corpo femminile: stasi linfatica, responsabile dell’accumulo di liquidi. Cattiva circolazione che porta con sé gonfiore, pesantezza e pelle a buccia d’arancia. Accumuli di cellule adipose, ovvero gli odiosi cuscinetti di grasso. La Microvibrazione Compressiva agisce su tutti questi fronti. Anzi, fa di più, perchè constrasta anche il lato oscuro (ma non meno fastidioso!) della cellulite: il dolore.

Cinque azioni

Durante la seduta, il medico passa il rullo, insistendo sulle aree più colpite dalla cellulite. Migliorano così le condizioni fisiologiche vascolari e tissutali. Ma  contemporaneamente effettua anche un rimodellamento localizzato.

1 – Vascolarizzante.
La sinergia tra compressioni e vibrazioni crea microsollevamenti che inducono una “ginnastica vascolare”. L’aumento del calore stimola il sistema vascolare, contrastando la cellulite cronica.

2 – Drenante. Il movimento rotatorio delle microsfere dà “una spinta propulsiva sul sistema linfatico, aiutando l’organismo a eliminare i liquidi”, dice l’esperto. Dopo, le gambe sono meno gonfie e più leggere.

3 – Tonificante.
La Microvibrazione Compressiva sfrutta il muscolo come resistenza attiva, contrastando il fisiologico cedimento dei tessuti con un profondo effetto rassodante.

4 – Rimodellante. Le oscillazioni meccaniche e le vibrazioni delle sfere scollano gli adipociti, responsabili della formazione delle rete firbosa alla base dell’aspetto a “buccia d’arancia” e disgregano i setti fibrosi. La fisiologica ristrutturazione dei tessuti si traduce in un immediato rimodellamento.

5 – Antalgica.
Le sfere “agiscono sui recettori che regolano il dolore e aumentano l’ossigenazione dei tessuti, riducendo la risposta infiammatoria”, conclude il professor Bacci.

Prima e dopo la seduta

Non è necessaria alcuna preparazione particolare alla seduta. Solo prima di iniziare il ciclo di trattamenti è prevista un’accurata visita medica per capire l’entità e la localizzazione del problema. Dopo il trattamento non solo non ci sono effetti secondari di sorta, ma ci si sente rilassati, più leggeri, in una condizione psicofisica molto simile a quella successiva a un massaggio. Di conseguenza è possibile riprendere subito le normali attività quotidiane.

I tempi

La seduta, mai invasiva né fastidiosa, ma anzi, estremamente piacevole, dura circa 45 minuti.

Per ottenere risultati duraturi è consigliato un ciclo di almeno 6 sedute (12 sono, tuttavia, l’ideale), 2 o 3 volte alla settimana, con almeno un giorno di pausa tra l’una e l’altra. Non ci sono controindicazioni stagionali, quindi via libera anche in estate!

I costi

A partire da 80 euro a seduta, in base al centro e alla tipologia di trattamento.

E’ utilizzata anche a scopo curativo

La Microvibrazione Compressiva non ha solo benefici estetici. Per tutte le azioni di cui è capace (linfodrenante, stimolante sulla circolazione e così via) l’Endosphères Therapy è ampiamente utilizzata anche nella medicina dello sport (per esempio per combattere le contratture muscolari, ridurre l’acido lattico post gara, aiutare dopo un trauma ecc.). In flebolinfologia (per esempio in caso di linfedemi, insufficienza venolinfatica, linfodrenaggio). Uno studio della cattedra di Medicina fisica e riablitativa dell’Università di Chieti conferma, poi, la potente attività antidolorifica di Endosphères che si rivela un prezioso alleato per allievare tutti i tipi di dolori muscolari.

Sul viso per ringiovanire e distendere i tratti

microvibrazione compressiva la soluzione per cellulite e rughe

Su Viversani un bellissimo articolo su Endosphères, la soluzione per rughe e cellulite

Non è vero che, per togliere qualche anno al volto, si debba necessariamente ricorrere al bisturi o agli aghi. Oppure che si debba mettere in conto un certo livello di sofferenza o almeno di fastidio durante e/o dopo la seduta. Nella sua veste antiage, l’Endosphères Therapy riduce le rughe e spiana la pelle del volto, collo e décolleté in modo dolce e, al pari del trattamento corpo, infonde un senso di profondo relax.

Tre azioni

Le microvibrazioni compressive trasmesse dal rullo, più piccolo e maneggevole rispetto a quello usato per il corpo, ringiovaniscono viso, collo e décolleté non “togliendo” o “aggiungendo” qualcosa, bensì stimolando processi fisiologici dell’organismo stesso. Ecco perchè i risultati sono naturali e le sedute prive di effetti secondari.

1 – Levigante. Passato sul viso, il rullo e le sue sfere vibranti agiscono in modo non invasivo, ma generando comunque uno stress minimo (e controllato) sulla ruga, che stimola i fibroblasti a produrre collagere ed elastina, le sostanze che mantengono le pelle elastica e compatta ma che, con gli anni, si riducono. Inoltre, aumenta l’ossigenazione, il nurimento e la vascolarizzazione della zona, con una potente azione antiage, subito visibile.

2 – Tonificante. La Microvibrazione Compressiva arriva fino ai muscoli mimini del volto, con un benefico effetto decontratturante, visibile dopo la seduta dai tratti più distesi e, allo stesso tempo, dalla pelle maggiormente rilassata, compatta, tonica. Se ne avvantaggia anche il contorno occhi, con un’azione drenante sulle antiestetiche borse, che tolgono freschezza al volto.

3 – Rimodellante. L’abbinata di compressioni e vibrazioni modulate sul viso risulta vincente anche per modellare le labbra e sollevare leggermente gli zigomi.

Prima e dopo la seduta

L’unica accortezza preliminare è detergere bene la pelle del viso, togliendo ogni traccia di trucco. Dopo la seduta, può comparire un lieve arrossamento e una sensazione di calore, manifestazioni destinate a scomparire spontaneamente in breve tempo.

I tempi

La seduta per il viso dura circa 30 minuti ed è consigliabile seguirne un ciclo di almeno sei, anche se l’ideale è 12. Il trattamento può essere effettuato in qualunque momento dell’anno, perché non ha controindicazioni all’esposizione solare.

I costi

Una seduta costa da 60 a 70 euro in base al centro.

Si utilizza per:

  • spianare le rughe del collo e del décolleté
  • eliminare le zampe di gallina
  • drenare le borse sotto gli occhi
  • levigare i segni sulla fronte
  • rimodellare le labbra
  • sollevare gli zigomi

Leave a Reply